Le mutande mongolfiera (Domande&Risposte)


read_the_Story_first

Istruzioni – Instructions:

1 – Leggi la storia ed ascolta il file audio, almeno 3,4 volte. Read the story and listen to the audio file, at least 3.4 times.
2 – Poi scarica il podcast ed ascoltalo almeno mezzora volta al giorno (3,4 volte al giorno) per almeno una settimana. Download the podcast and listen to it at least half hour a day (3.4 times a day) for at least a week.
3 – Leggi ed ascolta le Domande & Risposte almeno mezzora volta al giorno, nella seconda settimana. Read and listen to the Q&A at least half hour a day, in the second week.

2 livello principiante

Domande  e Risposte

Domande e risposte (click here to download the mp3 file)

Trascrizione dei file in formato pdf

 download-mp3-audio

Gianni: Un giorno, dei bambini andarono a comprare un paio di mutande.mutande

Gianni: Cosa sono andati a comprare, un giorno, i bambini?

Emanuele: dei pantaloni!pantaloni I bambini nella storia sono andati a comprare dei pantaloni!

Elettra: No Emanuele! non dei pantaloni, ma delle mutande! I bambini nella storia cercano le mutande!

Emanuele: delle mutande? così grandi?

Elettra: sì, sono delle mutande, non dei pantaloni che cercano!

Gianni: chi cercava le mutande? i genitorigenitori o i bambini?children

Emanuele: facile… i bambini!

Elettra: bravo! stavolta hai indovinato! Sono stati dei bambini a cercarle, le mutande! Non i genitori!

Emanuele: i genitori non cercavano nulla!

Elettra: infatti! i genitori non ci sono nella storia!

Emanuele: sì, ci sono, ma dopo…

Gianni: Quindi, i bambini sono andati a comprare un paio di mutande, vero?

Emanuele: sì, esatto papà!

Elettra: Sono andati in un negozionegozio e hanno cercato delle mutande!

Gianni: ok ho capito, ho capito. Ma perché?

Emanuele: non lo so papà! non lo so perché!

Elettra: infatti! non si dice il perché nella storia!

Gianni: ok ok, ma  nel negozio trovarono le mutande che stavano cercando? Le hanno trovate?

Emanuele: sì, papà, le hanno trovate! Le hanno cercate ed alla fine le hanno trovate!

Elettra: e le hanno comprate anche! Le hanno prima cercate, poi le hanno trovate, ed alla fine le hanno comprate, le mutande!

Gianni: Va bene ragazzi, ho capito tutto! Grazie.

Gianni: Nel negozio trovarono una mutanda che in omaggio ti regalava una pompapompa.

Gianni: Nel negozio i bambini trovarono una mutanda e basta?

Emanuele: Sì, cioè, nel negozio trovarono una mutanda, ma trovarono anche una pompa.

Elettra: però erano insieme! La pompa era insieme alle mutande… cioè si dovevano comprare insieme!

Emanuele: però la pompa era gratis!

Gianni: in che senso? non ho capito!

Emanuele: la pompa era gratis, papà! Chi comprava le mutande prendeva anche la pompa!

Elettra: la pompa però era gratis… nel senso che era in regalo con le mutande!

Gianni: una pompa? con le mutande?

Emanuele: Sì, proprio così!

Elettra: Si vede che la pompa serviva a qualcosa no?

Gianni: certo, sicuramente!

Gianni: I bambini comprarono la mutanda, ed appena tornati a casa chiesero al papà di gonfiargli la mutanda, visto che sulla mutanda c’era scritto “gonfiami”.

Gianni: Cosa chiesero i bambini a loro padre appena tornati a casa?

Emanuele: appena tornati a casa i bambini gli chiesero di gonfiargli la mutanda!

Elettra: sì, esatto, infatti c’era scritto sulle mutande!

Gianni: cosa c’era scritto sulle mutande?

Emanuele: gonfiami! Sulla mutanda c’era scritto “gonfiami!”

Elettra: quindi vuol dire che bisognava gonfiare la mutanda!

Emanuele: e bisognava usare la pompa!

Gianni: ok, ma quando i bambini gonfiano le mutande? Quando lo fanno?

Emanuele: appena tornati a casa! Lo fanno appena tornati a casa. Ma in realtà è il papà che lo fa! E’ il papà che le gonfia!

Gianni: Ok, è il papà che gonfia le mutande, ma non lo fa prima di arrivare a casa?

Elettra: no, non prima, aspettano di arrivare a casa per farlo!

Gianni: c’era scritto sulla confezione?

Emanuele: ma no, papà… non c’era scritto sulla confezione delle mutande!

Elettra: sulla confezione c’era scritto solo “gonfiami“! non di aspettare di essere a casa!

Gianni: ah, ok ho capito adesso… ma cosa fece il papà?

Emanuele: il papà la gonfio!

Gianni: Il papà gonfiò la mutanda, ma la gonfiò troppo e i bambini vennero sospesi in aria.

Gianni: i bambini hanno gonfiato le mutande?

Emanuele: nooooooo! il papà le gonfiò! il papà dei due bambini le gonfiò!

Elettra: non sono stati i bambini a gonfiare le mutande, ma il loro papà!

Gianni: Ok, ed hanno usato la boccabocca per gonfiare giusto?

Emanuele: Nooooo! Hanno usato la pompa, non la bocca!

Elettra: veramente questo non c’è scritto nella storia! ma è scontato!

Emanuele: è vero! E’ scontato! Altrimenti a cosa serviva la pompa?

Gianni: giusto! non ci avevo pensato!

Gianni: andò tutto bene?

Emanuele: emmmmmm…. no, veramente no!

Elettra: no! Perché le gonfiò troppo!

Gianni: come mai? Cosa è successo?

Emanuele: il papà gonfiò troppo la mutanda e i bambini vennero sospesi in aria.

Elettra: sì, è vero, infatti! I bambini volarono insieme alle mutande!

Gianni: scusate, non ho capito, potete spiegare bene?

Emanuele: il papà gonfiò le mutande ok?   Gianni: ok!

Elettra: ma esagerò! quando le gonfia, non si accorge di esagerare, e gonfia, gonfia, gonfia…. finché cominciano ad alzarsi in volo! Cominciano a sollevarsi e a volare!

Emanuele: E anche i bambini volano con le mutande! Insieme alle mutande.

Gianni: ah! e quindi i bambini avevano indossato le mutande insieme!

Emanuele: sì, perché erano grandi! I bambini avevano messo le mutande, erano entrati nelle mutande insieme!

Elettra: non erano piccole le mutande, ma grandi, molto grandi!! Erano enormi!!

Gianni: ok, allora queste enormi mutande iniziarono a sollevarsi da terra giusto?

Emanuele: sì! E con loro anche i due bambini!

Elettra: il papà invece no! Lui ancora gonfiava! Il papà continuava a gonfiare le mutande!

Gianni: Il fratellino, dalla paura, si fece la pipì addosso, mentre la polizia si raggruppava.

Gianni: il fratellino era tranquillo?

Emanuele: no, il fratellino non era tranquillo!

Elettra: no, non lo era affatto! Lui aveva paura! Aveva paura quindi non poteva essere tranquillo!

Gianni: ed allora cosa fece il fratellino?

Emanuele: si fece la pipì addosso! Il fratellino si fece la pipì addosso!

Gianni: come mai? perché?

Elettra: perché aveva paura! Il fratellino, che era piccolo, aveva paura, e quindi si fece la pipì addosso per la paurapaura!

Emanuele: infatti, non era grande come la sorellina, lui era piccolo… è normale no?

Elettra: sì, è normale! poverino! La sorellina invece era un po’ più grande di lui.

Gianni: quanti anni hanno i due bambini nella storia?

Emanuele: sicuramente massimo quattro anni! il fratellino. Tre in meno di me. Infatti io ne ho sette, e da almeno tre anni che non mi faccio la pipì addosso.

Elettra: e la sorellina almeno nove, come me. Lei è grande!

Gianni: Comunque, dopo cosa è successo?

Emanuele: Che la polizia iniziò a raggrupparsi!

Elettra: infatti, la polizia si raggruppò sotto di loro.

Gianni: già! La polizia si raggruppava sotto di loro, ma perché?

Emanuele: perché erano preoccupati preoccupatoforse!

Elettra: Sì infatti, certo che erano preoccupati! Erano preoccupati per i due bambini!

Gianni: la polizia iniziò a raggrupparsi perché erano preoccupati per i bambini?

Emanuele: certo, per i bambini erano preoccupati, mica per il papà!

Elettra: il papà neanche c’era sulla mongolfieramongolfiera infatti!

Gianni: sulla mongolfiera? Quale mongolfiera?

Emanuele: la mutanda papà! Era una mutanda mongolfiera!

Elettra: non era una mutanda normale, ma una mutanda mongolfiera quella!

Gianni: Ok, ma era anche una mutanda però! Oppure solamente una mongolfiera?

Emanuele: era una mutanda ed anche una mongolfiera!

Elettra: Dunque, se non si gonfiava era solo una mutanda, ma se si gonfiava diventava una mongolfiera!

Emanuele: però era grande, come mutanda! non era una mutanda piccola, vero?

Elettra: infatti tutti e due i bambini c’entravano dentro!

Gianni: ma la polizia aveva gli ombrelliombrello?

Emanuele: no, papà, neanche questo si dice nella storia.

Elettra: infatti non c’è scritto.

Gianni: allora la mamma dei bambini gli lanciò un ago, la bambina lo prese al volo e scoppiò la mongolfiera.

Gianni: cosa ha fatto la mamma dei bambini?

Emanuele: lanciò un ago ai bambini. Il papà lanciò un ago ai due bambini!

Elettra: no, Emanuele, non il papà, ma la mamma. E’ stata la mamma a lanciare l’ago! La mamma lanciò l’ago ai due bambini.

Gianni: la mamma lanciò i bambini nel lago?

Emanuele: Ma quale lago? Cosa dici papà! non c’è nessun lago nella storia!

Elettra: infatti, è l’ago agoche la mamma lancia ai due bambini. Non c’è il lagolago. Il lago non c’entra nulla.

Emanuele: l’ago punge, il lago non punge invece! Quindi, insomma, è l’ago che viene lanciato! La mamma lancia l’ago ai due bambini.

Gianni: Ok, la mamma lancia l’ago, ma poi? I bambini presero l’ago? Lo presero quest’ago?

Emanuele: Sì, è stata la bambina a prendere l’ago, la sorellina.

Elettra: sì, è vero, la bambina prese l’ago e bucò la mutanda.

Emanuele: cioè la mongolfiera!

Gianni: e il fratellino? lui che faceva?

Emanuele: lui continuava a fare la pipì, papà!

Elettra: continuava? davvero? e dove c’è scritto?

Emanuele: non c’è scritto, ma non c’è scritto neanche che smise si farla, la pipì.

Elettra: sì, però prima o poi doveva finire di farla, no?

Emanuele: sicuramente si era creato un bel lago sotto di loro, un bel laghetto di pipì!

Gianni: sì ok, va bene, ma la bambina quindi come prese l’ago? in che modo?

Emanuele: lo prese al volo! Lo prese subito!

Elettra: sì, lo prese al volo, altrimenti sarebbe caduto!

Emanuele: prendere l’ago al volo vuol dire prendere l’ago mentre vola!

Elettra: infatti, sennò poi cadeva e la mamma doveva rilanciarlo!

Gianni: poi quindi la bambina prese al volo l’ago e poi cosa fece con questo ago?

Emanuele: lei ci scoppiò la mongolfiera! Lo usò per scoppiare la mongolfiera! Usò l’ago per scoppiare la mongolfiera!

Gianni: senza pungersi? scoppiò la mongolfiera e non si punse neanche?

Elettra: no, non si punse la bambina, nessuno si punse, né il fratellino, né la sorellina.

Emanuele:  la bambina allora è stata brava, perché non si punse e riuscì a scoppiare la mutanda mongolfiera.

Gianni: sì è stata brava la bambina. Ma come si chiamava lei?

Elettra: non si dice nella storia, ma lei si chiamava Noemi! Il suo nome era Noemi.

Emanuele: e il bambino invece Tommy! Il bambino si chiamava Tommy! Tommy era il suo nome.

Elettra: neanche questo è scritto però…

Gianni: ed il papà? Cosa faceva lui? Ancora stava gonfiando?

Elettra: sì, lui ancora gonfiava con la pompa…. Il papà era un po’ scemo mi sa!

Emanuele: è vero, era un po’ scemetto, ma lui alla fine ha smesso di gonfiare.

Gianni: Il bambino e la bambina tornarono a casa e tutti vissero per sempre felici e contenti.

 Gianni: Chi tornò a casa?

Emanuele: i due bambini no? I due bambini, alla fine, tornarono a casa.

Elettra: Sì, sono tornati a casa, non sono mica rimasti nella mongolfiera!

Emanuele: certo! mica erano scemi come il loro papà, loro!

Elettra: hai capito fino a questo punto papà?

Gianni: sì ho capito, io sono intelligente, sai?

Emanuele: mica tutti i papà sono uguali!  Gianni: grazie figliolo!

Elettra: però poi tutti vissero felici e contenti vero?

Emanuele: sì, tutti alla fine vissero felici e contenti! Sia la bambina, sia il fratellino; cioè sia Noemi che Tommy.

Elettra: anche il papà e la mamma però!

Emanuele: certo, tutti, nessuno escluso! Tutti vissero felici e contenti. Anche la loro mamma ed il loro papà.

Gianni: meno male! Tutta la famiglia, alla fine, visse felice e contenta.

Elettra ed Emanuele: FINE!


Ascoltare il file più volte al giorno, almeno mezzora al giorno, per almeno una settimana, seguendo le regole del metodo TPRS e le sette regole d’oro di Italiano Semplicemente.

Annunci

2 pensieri su “Le mutande mongolfiera (Domande&Risposte)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...