456 Al netto di

File audio disponibile per i membri dell’associazione Italiano Semplicemente (ENTRA)

Se non sei membro ma ami la lingua italiana puoi registrarti qui

richiesta adesione

Sapete la differenza tra peso netto e peso lordo? Siamo generalmente in un ambito commerciale, perché quando pesate una qualsiasi merce, questa merce è di solito in un contenitore, e anche questo contenitore ha un suo peso. Quindi in genere pesando un qualsiasi prodotto, ciò che pesate generalmente è il peso lordo, cioè il peso complessivo. Il peso del contenitore è compreso in questo peso lordo. Ma se tolgo il contenitore e peso nuovamente il prodotto, ciò che resta è il peso netto. Ciò che ho tolto invece è la tara, cioè il peso del contenitore.

Se quindi mi chiedi: quanto pesa questo computer?

Io potrei rispondere:

Al netto del contenitore pesa 500 grammi.

Questa espressione significa: se considero solo il computer, senza considerare il contenitore, il peso è 500 grammi. Ho in pratica fatto una sottrazione: peso lordo meno la tara (il contenitore).

La stessa espressione “al netto di” si usa però non solo quando parliamo di peso, ma in generale quando vogliamo escludere qualcosa in termini di quantità, quando non vogliamo considerare qualcosa. Facciop sempre una sottrazione, ma stavolta di denaro.

Ad esempio, se ho un negozio, se sono cioè il proprietario di una attività commerciale, parlando di denaro, se qualcuno mi chiede:

Quanto guadagni con il tuo negozio?

Posso dire:

Al netto delle spese guadagno 1000 euro al mese.

Quindi questo significa che ho sottratto le spese. 

Notate che “netto” è un aggettivo che significa (tra le altre cose) anche “pulito“. Non a caso esiste la “nettezza urbana” che si occupa della raccolta dei rifiuti urbani nei comuni italiani. La nettezza urbana contrinbuisce a mantenere puliti i comuni.

Sapete che anche quando devo indicare  un peso netto, cioè senza il contenitore, o una cifra netta, senza le spese, senza costi, si parla spesso di “peso pulito” anziché “peso netto”:

 Se compro un pesce in pescheria, in genere si parla di “peso pulito” del pesce, cioè una volta che il pesce è stato pulito, cioè eliminando le parti che non si mangiano.

Ugualmente parlando di soldi:

il guadagno pulito di questo mese è stato di 1000 euro. Si intende il guadagno netto, cioè al netto delle spese.

Questo prodotto costa 10 euro al netto delle imposte.

Vale a dire che se consideriamo le imposte, il prezzo aumenta, e magari diventa 12 euro. 

Altre volte il senso di “al netto di” è leggermente diverso, perché indichiamo non sempre ciò che togliamo, tipo al netto delle tasse, al netto della tara eccetera, ma vogliamo dire che il numero che indichiamo è comunque un numero che si ottiene come differenza, quindi questo numero si indica come “al netto di” un altro numero che non viene indicato ma che è importante sottolineare:  

Ad esempio:

 Oggi in Italia ci sono 10 ricoverati in meno in terapia intensiva per Covid, al netto di 100 nuovi ingressi.

Anche in questo caso parliamo di quantità

Questo significa che ieri magari i ricoverati erano 1000, oggi sono 990, quindi sono diminuiti di 10, ma questo non significa che 10 persone sono guarite. In realtà queste 990 persone di oggi non sono esattamente le stesse persone di ieri. Infatti ho detto che sono 10 in meno “al netto di” 100 nuovi ingressi. Quindi 100 di questi ricoverati sono entrati oggi in terapia intensiva. Allora questo significa che  qualcuno è uscito dalla terapia intensiva: si tratta di 110 persone, 10 in più di quelle entrate. Appunto. E come si esce dalle terapie intensive? O si guarisce o si muore.

Quindi è vero che oggi ci sono 10 ricoverati in meno di ieri, e questa è una bella notizia, ma è bene dire che  questo dato è un dato che non considera  chi esce e chi entra ma solo il saldo,  la differenza. Anche in questo caso si dice “al netto di“. E’ un modo per dire: questo è un saldo, una differenza tra due numeri, come tra il peso lordo e la tara.

Altri esempi, stavolta senza numeri. Qui il senso della frase può essere a volte diversa.

Vediamo:

Sapete che gli iscritti al Movimento 5 stelle sono stati chiamati ad esprimersi sul nuovo Governo. Sono d’accordo? I capi del movimento lo sono, ma non sappiamo ancora se lo sono anche gli iscritti al movimento. Allora posso dire che:  

Il Movimento 5 stelle formerà un nuovo Governo, al netto del voto degli iscritti.

Cioè: Il Movimento 5 stelle formerà un nuovo Governo, sempre che gli iscritti sono d’accordo.

Si tratta di qualcosa di importante da evidenziare che nella prima parte della frase non abbiamo considerato.

Notate che quando non si parla di quantità, l’espressione “al netto di” è molto simile a “al di là” che abbiamo già spiegato nell’episodio 193. Spesso diventa anche “al netto di tutto“, che è è proprio come “al di là di tutto“.

Vediamo qualche altro esempio:

Mario, al netto degli ultimi litigi, alla fine sposerà Chiara, perché in fondo sono molto innamorati.

Come dire: non consideriamo i litigi, mettiamoli da parte. Separiamo queste due questioni.

Ho sempre detto che studiare solo la grammatica non serve a imparare una lingua, ma al netto di ciò, quello che veramente è importante è ascoltare e parlare, ripetere, sbagliare e riprovare.

Anche qui voglio separare due questioni: la grammatica e il resto. Allora “al netto di” qualcosa è anche simile “a prescindere da” questo, un’espressione che ho già spiegato e che potete ascoltare nuovamente. 

Al netto della mia fede calcistica, credo che Maradona sia stato un grande calciatore.

Come dire: mettiamo da parte la mia fede calcistica, la squadra del mio cuore, perché non c’entra con il mio giudizio.

 Al netto delle mie preferenze politiche, credo che il partito X abbia dimostrato più coerenza degli altri.

Vedete quindi che, come la tara e il peso netto, si tratta sempre di cose da tener distinte.

Ora, al netto della lunghezza della mia spiegazione che ha ampiamente superato la durata prevista, spero sia riuscito a spiegare bene, anche al netto di qualche errore di battitura che potrei aver commesso.

Ulrike: io sono ampiamente soddisfatta, sarebbe ingeneroso dire il contrario.

Natalia: sì, anch’io, purché non diventi un’abitudine fare episodi così lunghi.

Anthony: benché, bisogna dire che ci sono persone alle quali vanno più a genio episodi più lunghi,

Bogusia: Ivi inclusa la sottoscritta

 

 

 

193 – AL DI LÀ o ALDILÀ? – 2 minuti con Italiano semplicemente

Audio

Ciao ragazzi, come si scrive al di là? Si scrive attaccato? E’ una sola parola?

Molti diranno: sì, infatti si mette anche l’apostrofo: l’aldilà.

Altri invece diranno: no, si scrive in tre parole: al di là.

Allora la verità e che si può scrivere nei due modi, ma il significato è diverso.

In una sola parola se vogliamo indicare la vita oltre la morte, quindi parliamo dell’aldilà, parliamo dell’oltretomba, del mondo che ci aspetta oltre la tomba, cioè al di là della vita.

Cosa c’è oltre la vita? C’è l’aldilà: tutto attaccato.

Se non parlo invece del mondo oltre la morte, allora lo scriviamo staccato, in tre parole: al di là, che è una locuzione avverbiale. In sostanza si usa in vari casi, leggermente diversi tra loro.

In senso materiale, cioè in senso fisico:

Cosa c’è al di là della porta? C’è il cortile, oppure c’è la cucina.

Qui significa “oltre“, come prima quindi, ma devo aggiungere qualcos’altro: al di là di cosa? Della porta in questo caso.

Cosa c’è al di là della strada? C’è un parco.

Oltre il senso fisico c’è anche quello figurato.

Vediamo qualche esempio:

Il virus cinese non ha contagiato tantissime persone nel mondo, ma l’impatto sui mercati è stato forte, al di là del tasso di mortalità.

C’è qui un senso di oltre, nel senso che c’è stato un impatto esagerato, che non è proporzionato al tasso di mortalità: è andato oltre, è andato al di là.

Al di là delle parole restano i fatti

Il senso qui è simile a “a prescindere” dalle parole, espressione questa che abbiamo già visto in un episodio dedicato. Date un’occhiata se volete: sono più importanti i fatti, quindi possiamo evitare di parlare delle parole: andiamo oltre, andiamo avanti. Questo è il senso.

E’ stata una bella partita, ma l’aspetto che più mi attira va al di là della gara vera e propria.

In questo caso non è “a prescindere” ma è esattamente “oltre“: oltre la gara vera e propria. Non voglio parlare della gara, della partita, del gioco che si è visto, mi attira qualcosa al di là di questo.

Un altro esempio:

Il lavoro va un po’ al di là delle mie competenze.

Evidentemente o il lavoro richiede altre competenze (cose che non ho mai fatto, anche se semplici) oppure ne richiede di più elevate, competenze più alte: più professionalità, più esperienza. Il verbo “andare”: andare al di là di… qualcosa, spesso si usa in questo modo.

Al di là” si usa poi molto per sottolineare degli aspetti diversi:

Giovanni è sempre stato portato per le lingue, ma al di là di questo, riconosco che si impegna moltissimo.

Questa modalità è interessante perché la potete usare in tutti i contesti, semplicemente per sottolineare un aspetto diverso da quello precedente: volete separare i due aspetti, come ad indicare che non sono collegati.

Si sua anche “al di là di tutto” quando diciamo qualcosa che vogliamo separare da tutto il resto, non solo da un solo aspetto.

Abbiamo avuto tante discussioni, ma al di là di tutto restiamo molto amici.

Non è da tutti riuscire a mantenere la calma al di là di tutte le cose accadute.

Ora, al di là dell’espressione di oggi, ascoltiamo una frase di ripasso:

Camille (Libano): Ne ho anche un’altra per chi vuole: *Ok, ci provo io: questa non sarà forse una frase che state ascoltando dal vivo, ma al di là di questo è comunque una frase di ripasso. Lo so, forse non ha niente a che spartire con quelle di altri membri, ma io sono molto impegnato sapete? Se non ci credete fate una capatina nel mio ufficio e ve ne accorgerete!

– – –

L’inizio e/o la fine di ogni episodio dei “due minuti con Italiano Semplicemente” servono a ripassare le espressioni già viste e sono registrate dai membri dell’associazione. Se vuoi migliorare il tuo italiano, anche tu puoi diventare membro. Ti aspettiamo!

COPERTINA frasi idiomnatiche 2