n. 73 – ATTINENZA – 2 minuti con Italiano semplicemente

Audio

scarica il file audio

Questo episodio attiene alla rubrica “due minuti con italiano semplicemente.

L’attinenza è l’argomento di oggi, lo avete letto anche dal titolo. Il termine attinenza è legato evidentemente al verbo attenere Quando usate questo verbo oppure il termine attinenza c’è sempre un legame logico tra due cose.

Prima ho detto che questo episodio attiene alla rubrica due minuti con italiano semplicemente, ed infatti è il settantatreesimo episodio di questa rubrica. L’episodio appartiene a questa rubrica, l’episodio riguarda questa rubrica. C’è ovviamente un legame tra le due cose

Come si chiama questo legame logico? Si chiama attinenza. Attinenza è un sinonimo di “legame” ma si usa in senso più ampio.

il temine “legame” infatti si usa di più per le relazioni affettive e i rapporti sociali:

tra me e mia figlia c’è un legame familiare ed affettivo.

Il nostro legame è molto forte siamo molto legati l’uno all’altra.

Anche l’amicizia è un legame. Insomma il legame riguarda i sentimenti, la parentela, la fedeltà, il sangue. E l’attinenza? Questo termine si deve usare solo quando il legame è logico.

Gli stranieri non usano mai l’attinenza perché in fondo si capisce lo stesso se diciamo “legame” e neanche il verbo attenere, facilmente sostituibile col verbo “riguardare“. Vediamo qualche esempio:

Non c’è nessuna attinenza tra il mio passatempo preferito, cioè insegnare la lingua italiana agli stranieri e gli studi che ho fatto all’università. Infatti è proprio così. La mia laurea non c’entra nulla con l’insegnamento di una lingua. Posso anche dire che la mia laurea non attiene all’insegnamento della lingua italiana, cioè non serve a questo.

Non c’entra nulla” è una modalità diffusissima ma informale per esprimere lo stesso concetto di legame logico C’è anche “nulla a che vedere con”, “nulla a che fare con”

Quando due cose sono molto diverse posso dire che non c’entrano nulla l’uno con l’altro, oppure che una cosa non ha nulla a che vedere con un’altra o nulla a che fare con un’altra. L’attinenza conunque è più formale come modalità espressiva.

Che attinenza c’è tra la letteratura e la storia? Beh potremmo dire che senza la storia non ci sarebbe la letteratura o che gli eventi storici sono fortemente legati alla letteratura, hanno cioè influito sulla letteratura e che probabilmente anche la letteratura ha influito sulla storia C’è anche la storia della letteratura. Quindi ci sono molte attinenze tra la storia e la letteratura. Spesso possiamo usare anche la parola “affinità“, molto simile ad attinenze, o anche “similitudini“, o “analogie” ma queste tre parole si usano quando ci sono caratteristiche in comune, e meno con i legami logici:

La lingua francese ha molte similitudini con quella italiana, stesso modo di costruire la frase eccetera. Molte analogie, affinità anche grammaticali. Quindi si parla di caratteristiche comuni mentre se volete sottolineare il legame logico meglio usare l’attinenza.

Emanuele: sai papà che gli gnocchi al ragù di nonna erano proprio buoni?

Giovanni: Ma che c’entrano gli gnocchi al ragù di nonna? Non c’è alcuna attinenza tra gli gnocchi di nonna e l’episodio di oggi, Emanuele.

Ripasso episodi precedenti:

Monica (🇪🇸Spagna): che attinenza c’è tra soprattutto ed oltretutto?
Rauno (🇫🇮Finlandia): domani Flora ci spiegherà annessi e connessi tra queste due parole, stai tranquillo.
Natalia (🇨🇴 Colombia): sarà sicuramente una spiegazione come si deve.

—–

L’inizio e/o la fine di ogni episodio dei “due minuti con italiano semplicemente” servono a ripassare le espressioni già viste e sono registrate dai membri dell’associazione. Se vuoi migliorare il tuo italiano, anche tu puoi diventare membro.

Annunci