318 – Come mi trovate?

File audio disponibile per i membri dell’associazione Italiano Semplicemente (ENTRA)

Se non sei membro puoi registrarti qui

Trascrizione

Lia: è possibile mai che Gianni oggi ci spieghi il verbo trovare?

Fernando: sei così stupita? Mica ha solo un utilizzo! Vedrai che lo troverai molto interessante.

Anthony: ma ti pare che non lo sappiamo già usare?

Khaled: Nulla quaestio se lo lasciamo parlare? Poi dice che gli episodi sono lunghi!

Giovanni: bravo Khaled. Grazie. Allora oggi, cari amici, voglio fare una breve discussione sul verbo trovare. Spero troverete l’episodio di vostro interesse.

In particolare mi interessava farvi notare che questo verbo si può usare non solo nel modo classico, in cui significa riuscire ad individuare. È simile a scoprire, venire a conoscenza, recuperare.

Ho trovato il corso di italiano che cercavo

Non trovo più le chiavi

Scusi, dove posso trovare un ristorante aperto?

Prima si cerca e poi si trova (non sempre!).

Si usa anche in altri modi, ad esempio quando volete esprimere un’opinione in modo più elegante del solito:

Trovo che questo corso sia molto interessante

Quindi è simile a credere, pensare, verbi però troppo generici.

Ti trovo ringiovanito sai?

Ti trovo ingrassato!

Diciamo che possiamo usarlo quando notiamo delle caratteristiche in una persona o una cosa. Simile quindi a riscontrare (che è più formale) e individuare.

In questo modo stiamo esprimendo un nostro parere, quindi può anche trattarsi di un giudizio. Stiamo dicendo se una cosa ci piace oppure no, ad esempio. Quindi somiglia anche a giudicare, ritenere, stimare.

Trovo questo episodio molto interessante.

Se io stimo una persona, ad esempio, evidentemente trovo che sia una persona intelligente, la ritengo capace di ottenere dei risultato, la, giudico positivamente.

Trovare, usato in questo modo, è assolutamente adatto, esprime un proprio punto di vista in modo direi in molto elegante ed imparziale.

Infatti fa pensare che prima di esprimere il vostro parere abbiate pensato, abbiate riflettuto, e solo dopo abbiate espresso il vostro pensiero.

Certo, potrete continuare a dire:

Secondo me meglio non usare questo verbo.

Ma si è sicuramente più convincente dite:

Trovo che sia meglio non usare questo verbo.

Si usa anche come risposta. Una persona esprime un parere e voi rispondete:

Trovi? (come dire: la pensi così? Davvero? È questa la, tua opinione?)

Trovi che sia così?

Trovate anche voi che sia un bel modo di utilizzare questo verbo?

– – –

L’inizio e/o la fine, o le frasi intermedie di ogni episodio dei “due minuti con Italiano Semplicemente” servono a ripassare le espressioni già viste e sono registrate dai membri dell’associazione. Se vuoi migliorare il tuo italiano, anche tu puoi diventare membro. Ti aspettiamo!

243 – A suo dire

Audio

Trascrizione

Dovete sapere che quando si esprime un’opinione e più esattamente quando una persona dice qualcosa di incerto, di dubbio, che altre persone difficilmente possono verificare si usa spesso la locuzione “a suo dire”.

Ad esempio: Giovanni mi ha detto che oggi ha trovato un portafogli in terra, ma a suo dire non c’erano soldi all’interno.

Quindi Giovanni ha detto che nel portafogli che ha trovato non c’erano soldi. C’erano soldi dentro? A suo dire no!

È analogo a: lui ha detto che non c’erano soldi all’interno. Stando alle sue parole non c’erano soldi all’interno.

Questo è un altro modo di esprimere lo stesso concetto.

Si vuole in qualche modo esprimere il concetto che quelle sono state le sue parole, non le mie. Io sto solo dicendo ciò che lui o lei ha detto, ma non so se questa è la verità. Non so se questo risponde al vero.

È simile anche a “secondo lui o lei” ma “a suo dire” si usa più coi fatti accaduti e meno con le opinioni personali.

Inoltre dicendo “a suo dire” si pongono un po’ le distanze con quelle dichiarazioni. È, possiamo dire, un modo di mantenersi imparziali rispetto a una dichiarazione, perché non si crede o perché non si può verificare.

Maria ha deciso di divorziare con Giuseppe. A suo dire Giuseppe la avrebbe tradita più volte, ma Giuseppe dice che non è vero.

Secondo te Giuseppe ha tradito Maria?

Secondo me no, è sempre stato molto innamorato.

Ma Maria lo ha visto mentre si baciava con un’altra, sempre a suo dire.

Notare che non si può dire “a mio dire”. Non avrebbe alcun senso perché noi ci fidiamo di noi stessi! “A tuo dire” è ugualmente utilizzato ma meno frequentemente:

Dunque a tuo dire, cara Maria, Giuseppe ti avrebbe tradito?

Analogamente esiste in teoria anche “a loro dire” e “a vostro dire”.

I giocatori della Roma hanno detto che hanno perso la partita perché, a loro dire, hanno sofferto il freddo. Mah…

Che ne dite adesso se ripassiamo? Mi piacerebbe un ripasso all’insegna della saggezza.

Guy (Camerun) e Lia (Brasile): Peccato che questo virus ci impedisca anche di andare al cinema. Eravamo rimasti che saremmo andati a vedere un film per rivederci ed adesso… Poi non abbiamo nessuna contezza di quando tutto tornerà normale. Tantomeno sappiamo “se” tutto tornerà normale. Ma vi rendete conto? Sembra arrivata la resa dei conti con la natura. Ci siamo illusi di dominare il mondo e adesso, a dispetto della nostra superbia, capiamo quanto siamo piccoli.

– – –

L’inizio e/o la fine di ogni episodio dei “due minuti con Italiano Semplicemente” servono a ripassare le espressioni già viste e sono registrate dai membri dell’associazione. Se vuoi migliorare il tuo italiano, anche tu puoi diventare membro. Ti aspettiamo!

n. 103 – ESSERE DI DIVERSO AVVISO – 2 minuti con Italiano semplicemente

Audio

1 – Vieni con noi: Entra nell’associazione Italiano Semplicemente

2 – Ascolta e impara: gli audio-libri di Italiano Semplicemente

3 – Corso di Italiano Professionale: il programma delle lezioni

 

Trascrizione

Giovanni: Io credo che bisogna fare qualcosa per la terra, per l’ambiente e ridurre le emissioni di anidride carbonica. Questa è la mia opinione.

E tu, di che avviso sei?

Ti hanno mai fatto questa domanda?

avviso

Beh, se ti fanno una domanda di questo tipo, sappi che il termine “avviso” può essere un sinonimo di “opinione“: in pratica chi fa questa domanda (di quale avviso sei?) vuole sapere cosa ne pensi, vuole sapere la tua opinione, vuole conoscere di quale avviso tu sia. Il verbo essere è importante per riconoscere questo particolare significato di “avviso“.

Ci sono molti modi diversi in realtà, anche più formali, per chiedere un’opinione, cioè un modo soggettivo di vedere o di considerare una cosa, ad esempio usando la parola “parere” o usare il verbo “ritenere” (io ritengo che…).

Per chi interessato c’è una intera lezione del corso di Italiano Professionale in merito a questo argomento.

Come rispondere se vi fanno una domanda in cui chiedono il vostro avviso?

Anche per rispondere avete un’ampia gamma di scelta. Se voi siete siete d’accordo, potete rispondere (usando sempre la parola “avviso“):

A mio avviso hai ragione.

Sono del tuo stesso avviso

Se invece non sei d’accordo puoi dire:

Su questo problema sono di diverso avviso

Sono dell’avviso opposto al tuo.

A mio avviso” quindi vuole dire: “la mia opinione è” (qui non usiamo il verbo essere) inoltre si può essere dello stesso avviso (quando si è d’accordo) oppure “si è di avviso opposto” o “di diverso avviso

Meglio non mettere un articolo davanti alla parola “avviso” (un avviso, l’avviso, gli avvisi eccetera) altrimenti si rischia di confondere questo avviso, inteso come opinione all’avviso inteso come informazione utile, una comunicazione, un’avvertenza, tipo nella frase: “è stato appeso un avviso alla porta” (quindi un annuncio, un’informazione) oppure la frase “ti avviso che sono sposato!” (cioè ti informo).

Qui uso il verbo avvisare, che ha un altro significato: informare, appunto.

Adesso ripassiamo le espressioni passate parlando sempre di ambiente con Sofie.

Sofie (Belgio): Voi, potenti del mondo, sapete cosa state facendo per salvarlo? Questa non è una domanda retorica. Niente! Avete considerato tutti gli annessi e connessi delle vostre decisioni politiche? Come vi permettete di prenderci in giro? Il mondo sta morendo, non sono voci false e tendenziose queste. Non state facendo abbastanza e siamo tutti stanchi di abbozzare. Stanno venendo a galla tutte le conseguenze delle vostre scelte, delle quali tutti noi stiamo rispondendo con la vita, con le malattie e con il riscaldamento globale. Oltretutto sembra anche che non ve ne rendiate conto.

L’Inizio e/o la fine di ogni episodio dei “due minuti con italiano semplicemente” servono a ripassare le espressioni già viste e sono registrate dai membri dell’associazione. Se vuoi migliorare il tuo italiano, anche tu puoi diventare membro. Ti aspettiamo!