Mio malgrado 


Audio

Trascrizione

Ciao amici, da qualche giorno ormai,  mio malgrado, è arrivato il freddo a Roma. Devo dire che era un po’ di tempo che non faceva così freddo da queste parti; intendo nella regione del Lazio, che sta al centro Italia.

mio_malgrado

Non piove ancora, e non nevica neanche,  viste le temperature ma il freddo è pungente.

Comunque il freddo non impedirà ad Italianosemplicemente.com di continuare ad aiutare voi stranieri ad imparare la lingua di Dante Alighieri, cioè, (lo dico per chi avesse un voto basso in letteratura) la lingua italiana. Anche io avevo un voto piuttosto basso a dire il vero, mio malgrado.

Oggi in particolare voglio spiegare a tutti voi l’utilizzo di una parola, mai usata dagli stranieri, che è la parola “malgrado“, che io ho già usato un paio di volte.

Lo voglio fare soprattutto perché credo sia una buona cosa imparare non solo le parole che fanno parte del vocabolario base, ma anche quelle più eleganti ed anche più professionali,  considerato che molti di voi vivono e lavorano in Italia.

L’espressione in particolare che volevo spiegarvi è “mio malgrado” .

Chi studia italiano, anche all’università, difficilmente incontrerà questa espressione, tipica del linguaggio parlato, più che di quello scritto, che è una espressione Facilmente sostituibile con la parola “purtroppo”,  o meglio ancora “purtroppo per me“.

La parola “purtroppo” è conosciuta da tutti gli stranieri di livello intermedio ma ha un difetto: è molto generica. La parola purtroppo significa che è accaduto qualcosa,  o che deve accadere qualcosa, che non è da considerare positiva. Qualcuno dovrà affrontare le conseguenze che derivano da questo qualcosa che è accaduto o che accadrà in futuro.

Ad esempio “purtroppo oggi piove” La parola purtroppo ha il difetto che questo qualcuno che subisce le conseguenze di qualcosa che è accaduto,  non è specificato.

Purtroppo piove? Purtroppo per chi?

Una persona potrebbe dire: Io vendo gli ombrelli,  ho un negozio dove vendo ombrelli alle persone, quindi io dico che per fortuna piove!

Purtroppo,  o sfortunatamente, la parola “purtroppo”  è troppo generica.

Come facciamo dunque a specificare che la pioggia è negativa per me o una persona che, ad esempio,  che come mestiere vende creme solari?  Io,  se ho un negozio di creme solari, vendo creme che proteggono la pelle dal sole, e se piove per me non va bene,  ma per il venditore di ombrelli di prima la pioggia è ottima. Come fare?

Ebbene è proprio dicendo “mio malgrado”  che risolvete il problema.

Oggi, mio malgrado, piove

Che significa che oggi, sfortunatamente per me, purtroppo per me, piove. Oggi, contro il mio volere, senza che io lo volessi, nonostante io non lo desiderassi, piove.

Vedete quindi che la parola “mio” cioè l’aggettivo possessivo “mio” ha uno strano utilizzo in questo caso.  Cos’è che è mio? Cos’è che mi appartiene? Cos’è che appartiene a me, cosa è mio? Mio in questo caso è il desiderio che non fosse accaduto ciò che è invece accaduto: la pioggia. Mio malgrado oggi piove.

Naturalmente potete usare mio malgrado anche col futuro però: credo che domani, mio malgrado, pioverà. Per il passato anche: ieri, mio malgrado, è piovuto.

Inoltre l’aggettivo “mio”  potete sostituirlo anche con un altro aggettivo possessivo, infatti si usa quello adatto, dipende dal soggetto della frase.

Ad esempio se finiscono le vacanze di Natale posso dire, con riferimento alla mia famiglia: “nostro malgrado le vacanze sono terminate”

Oppure se io sono un tifoso della squadra della Juventus e c’è la partita Juventus contro Barcellona , posso dire ai tifosi del Barcellona:” “vostro malgrado vinceremo noi”

Oppure ancora,  se parlo con mio fratello, anche lui juventino, posso dire: “oggi, loro malgrado,  perderanno la partita contro la nostra Juventus”.

Non sono obbligato ad usare questa espressione però.  Posso usare purtroppo, sfortunatamente, che come abbiamo detto prima sono più generici ma vanno bene lo stesso, ma dovete dire  ” purtroppo per loro” o “purtroppo per te”, perché sennò non è chiaro ciò che volete dire.

La parola malgrado però ha altri utilizzi, tutti abbastanza simili tra loro.

Senza l’aggettivo possessivo davanti ha un significato di “nonostante” , “sebbene” ,  o anche con “benché“, ma modificando la frase.

– malgrado i miei sforzi sono stato bocciato all’esame di italiano;

– nonostante i miei sforzi sono stato bocciato; benché io mi sia sforzato, sono stato bocciato. Malgrado e nonostante sono perfettamente sostituibile tra loro quindi,  ma con benché dovete leggermente cambiare la frase.  La stessa cosa vale per sebbene: sebbene io mi sia sforzato, sono stato bocciato.

– malgrado la pioggia uscirò lo stesso;

– malgrado tutto, resto della mia oponione;

– siamo usciti malgrado mia moglie non fosse d’accordo

– Ho venduto le creme solari malgrado la pioggia;

Posso usare anche l’espressione “a dispetto” al posto di malgrado, ma fate attenzione perché con “a dispetto”  si deve mettere “di” dopo, oppure del, oppure della, degli, del, dello o dei.

– a dispetto della pioggia ho ugualmente venduto le creme solari.

Quando succede qualcosa di negativo quindi si può utilizzare questa parola malgrado con i suoi sinonimi o quasi sinonimi di cui abbiamo parlato. C’è da dire che ci sono altre parole da usare in questi casi, come “peccato” ed altre espressioni di disappunto, di cui abbiamo già parlato in un episodio qualche mese fa. Infine anche l’espressione “farsene una ragione” è molto adatta in questi casi. Anche questa è una espressione che abbiamo già visto in in un precedente episodio.

Prima di lasciarvi facciamo un esercizio di ripetizione, con domande e risposte. Usate l’espressione mio malgrado o tuo malgrado eccetera a seconda della persona.  Io dico la persona o le persone e voi dite la frase.  Ad esempio se io dico: “mio cugino”, voi dovete dire: suo malgrado, e poi aggiungete,  ad esempio,  “piove”. Dopo di voi io darò la risposta e voi ripeterete:

Io

Tu

Mia zia

Mio fratello

La mia famiglia

I tuoi amici

I miei vicini di casa.

Ciao amici ripetete l’ascolto più volte (repetita iuvant) e spero che, voi non abbiate, mio malgrado, arrestato l’ascolto prima della fine dell’episodio   ciao amici belli e grazie a chiunque di voi abbia sostenuto e continui a sostenere Italiano Semplicemente con un donazione.

Finora ho potuto fare dei regali per i miei figli ed ho acquistato anche un nuovo microfono per me, per registrare i podcast, uno più professionale,  ed in questo modo il suono della mia voce sarà più chiaro e tutti voi potete beneficiarne.

Ciao a tutti.

Annunci

2 pensieri su “Mio malgrado 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...