CI SI – 2 minuti con Italiano semplicemente (n. 32)


Audio

scarica il file audio in formato mp3

LINK UTILI

Trascrizione

Mi è stato chiesto di spiegare velocemente quando si può usare “CI SI“, queste due particelle fastidiose che qualche volta si trovano una di seguito all’altra.

Ebbene, si può usare in casi diversi.

Vediamo qualche esempio che vi spiego usando altre parole.

Ciao, ci si vede più tardi.

Questa è una costruzione impersonale. È come dire: ci vediamo più tardi, io e te ci si vede dopo.

Pensavo che in questo ristorante ci si mangiasse meglio

Sembra po’ ridondante forse. Si puo togliere “ci” , se vogliamo. Ma si usa e non è sbagliato.

Come ci si sente ad aver fame?

Anche qui è impersonale. Come ti senti, come vi sentite, ad aver fame? È lo stesso.

Non ci si scordi di queste lezioni

Questo è un augurio, una speranza per il futuro. Speriamo di non scordarsi, di non scordarci di quelle ragazze.

Ci si dica la verità

Speriamo ci venga detta la verità, è un desiderio: vogliamo che ci venga detta la verità. “Ci si dica”, è sottintestoa “noi”: a noi deve essere detta la verità. Oppure io e te dobbiamo dirci a vicenda la verità. Diciamoci la verità.

In strada non ci si rivolge la parola

Cioè le persone, quando si incontrano non si parlano più. È impersonale. Il ci stavolta non è per forza “noi” , ma può essere anche “voi” , o “tutti” in generale. Se volevo dire “a noi” dovevo piuttosto dire:

In strada non ci si rivolga più la parola

Che sembra quasi un ordine.

Oggi in Italia ci si sposa meno in chiesa.

Il verbo è sposarsi. Oggi in Italia le persone si sposano meno in chiesa. È una constatazione. Se volevo esprimere una volontà o un desiderio avrei detto :

Ci si sposi meno in chiesa

Poi ancora:

Quando si cade ci si deve rialzare.

Quando si cade ci si rialzi.

Se tolgo “ci” in entrambi i casi sembra che sto parlando di una persona in particolare, così con “ci si” parlo in generale. Il primo esempio è un consiglio, il secondo invece è più una direttiva, un ordine. Un po’ come dire: se cadete, rialzatevi!

Quando ci si impegna si riesce a vincere? Si, ci si riesce quasi sempre.

Oggi ci si mette anche la pioggia a rovinarci la giornata.

Questo è più complicato da spiegare, in questi casi ci si complica solo la vita con le spiegazioni.

Ma quando la pioggia ci si mette di impegno, può in effetti rovinarti una giornata. Ma quanto ci si mette a finire questo episodio?

Detto, fatto!

—-

L’inizio e la fine di ogni episodio dei due minuti con italiano semplicemente servono a ripassare le espressioni già viste e sono registrate dai membri dell’associazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.