441 Previo

File audio disponibile per i membri dell’associazione Italiano Semplicemente (ENTRA)

Se non sei membro ma ami la lingua italiana puoi registrarti qui

richiesta adesione

Previo

previoSapete che se una parola inizia con “pre” in italiano quasi sempre si riferisce a qualcosa che viene “prima”, qualcosa che sta “davanti”, qualcosa di necessario spesso.

  • Ad esempio:
  • Precedente
  • Preliminare
  • Preparatorio
  • Preambolo
  • Premessa
  • Pretesto

Ci sono tante parole di questo tipo. Il concetto di “prima” può cambiare ogni volta. Ad esempio abbiamo già visto la parola “pretesto“, nell’episodio 134, e un pretesto è simile ad una scusa, qualcosa che ci prepariamo prima, di solito, per giustificare un’azione.

Tra questi termini comunque ce n’è anche un’altro poco noto ai non madrelingua: PREVIO o PREVIA.

Previo indica direttamente qualcosa che deve stare davanti, che deve avvenire prima di qualcos’altro. 

Si parla quindi di qualcosa che ha la precedenza, di qualcosa di preliminare, qualcosa di indispensabile, qualcosa che occorre fare. Nel linguaggio comune si usa poco, poiché si preferisce usare altre forme per esprimere lo stesso concetto. Si usa invece spesso nel linguaggio burocratico e amministrativo, dove inevitabilmente si parla di cose “necessarie” da fare, di adempimenti obbligatori.

Vediamo qualche esempio comunque:

L’esame si svolgerà nei prossimi 20 giorni, previo avviso pubblicato sul sito dell’università

Quindi prima uscirà l’avviso sul sito dell’università, e successivamente si svolgerà l’esame. 

Qual è la cosa necessaria in questo caso? Qual è la cosa che deve avvenire prima? La pubblicazione dell’avviso sul sito dell’università. Senza questo avviso non ci sarà nessun esame.

Ovviamente si userà previo o previa a seconda che la cosa necessaria è maschile o femminile rispettivamente.

Si potranno incontrare i professori tutti i lunedì previa richiesta appuntamento telefonico

Quindi per poter incontrare i professori bisogna fare necessariamente una richiesta telefonica in precedenza, altrimenti niente incontro.

Notate due cose:

La cosa necessaria sta solitamente alla fine. Inoltre la cosa necessaria va scritta senza articolo:

  • Previo appuntamento
  • Previa richiesta
  • Previo invio dei documenti
  • Previa telefonata in anticipo

eccetera 

Dicevo che solitamente nel linguaggio comune si preferisce evitare questa forma, ritenuta un po’ troppo formale e allora:

 Puoi passare a casa mia previa telefonata

diventa

Prima di passare a casa mia meglio se mi fai uno squillo

e:

Posso uscire stasera ma solo previa autorizzazione da parte di mia madre

diventa ad esempio:

Stasera potrò uscire solo se mia madre mi autorizza

Esiste anche previamente, un avverbio, che quindi si usa prima dei verbi:

Prima di lavorare in Italia bisogna previamente imparare la lingua

Non si può fare un esame senza previamente aver studiato  

Natalia: allora grazie Giovanni, al di là del fatto che forse non userò mai questo termine.

Bogusia: vedi tu, quanto a me, credo che lo farò invece.

Irina:  Anche io, sulla scorta di questa spiegazione poi sarà sicuramente più facile

Ulrike: forti anche del fatto che potremo esercitarci nel gruppo whatsapp dell’associazione.