n. 129 – MI STA BENE – 2 minuti con Italiano semplicemente

Audio

1 – Vieni con noi: Entra nell’associazione Italiano Semplicemente

2 – Ascolta e impara: gli audio-libri di Italiano Semplicemente

3 – Corso di Italiano Professionale: il programma delle lezioni

Trascrizione

Giovanni: Ti sta bene se spedisco questo documento al tuo capo?

Bogusia (Polonia): Sì, fai pure ma controllalo prima, altrimenti se ci sono degli errori ti sgrida un’altra volta e ti sta bene!

Giovanni: Eh, va bene, lo controllo, lo controllo. Nervosetta eh? Credo sia colpa di quel vestito che non ti sta bene!

mi_sta_bene_immagine

Giovanni: Ti sta bene, mi sta bene, ci sta bene, le sta bene: questo è l’argomento dei due minuti di oggi.

Ci sono tre significati di questa frase, questa espressione particolare.

Primo significato.

Ti sta bene se spedisco questo documento al tuo capo?

Ti sta bene in questo caso significa “sei d’accordo?”, “per te va bene”, o semplicemente “ok?”, “va bene?”. la risposta: “sì, mi sta bene” è quindi un segnale di assenso, di “benestare“. Attenzione a questa parola: il “benestare”, cioè quando ad una persona sta bene qualcosa, cioè quando è d’accordo con qualcosa. Si tratta di un’approvazione, spesso abbastanza formale.

Ad esempio una legge che riceve il benestare dei sindacati.

Si usa spesso anche la parola “placet” al posto di benestare: è un’approvazione, un consenso, un permesso.

Facciamo un esempio però legato alla vita quotidiana. Un ragazzo chiede ai genitori:

Siete d’accorso se stasera rientro a casa dopo mezzanotte?

La richiesta di rientrate dopo mezzanotte può ricevere il benestare dei genitori, quindi in questo caso ai genitori sta bene che il figlio o la figlia rientri a casa dopo mezzanotte. Oppure i genitori non danno il loro benestare al figlio, quindi a loro non sta bene che il figlio rientri così tardi: non gli sta bene.

Secondo significato:

Se ci sono degli errori ti sgrida un’altra volta e ti sta bene!

Quindi “ti sta bene” in questo caso significa “te lo sei meritato”, “è giusto”, quindi questo significato è completamente diverso dal primo. Si tratta di una critica dovuta ad un errore fatto per pigrizia, mancanza di attenzione eccetera.

Non hai fatto i compiti e hai peso un brutto voto? Ti sta bene, così impari a studiare!

Terzo significato:

Quel vestito non ti sta bene!

Cioè quel vestito ti sta male, cioè non fa per te, sei brutta con quel vestito, oppure sembri più grassa, oppure ha dei colori che non sono adatti a te. Una frase quindi che si usa per giudicare la bellezza di un qualunque capo di abbigliamento indossato da una persona, che può star bene oppure male, dipende!

Ci sarebbe anche un quarto e un quinto significato, ma senza il pronome personale “mi”, “ti” eccetera. Semplicemente “sta bene” o “non sta bene” che si riferisce alla salute di una persona (come sta? sto bene grazie!) oppure si riferisce all’educazione: non sta bene appoggiare i gomiti sulla tavola; non sta bene interrompere una persona mentre parla. Quindi vuol dire che “non è educato“.

Bogusia: comunque non sta per niente bene criticare l’abbigliamento di una signora!

Ripasso espressioni precedenti:

Bogusia: Ho ascoltato l’Angelus di Papa Francesco, quello di domenica scorsa. E di punto in bianco mi è venuto una frase di ripasso. Come sarebbe a dire? Vorresti ingranare la lingua italiana tramite il Vangelo? Anche il Vangelo può andar bene?
Eccome se va! Tutto fa brodo, appunto.  Ecco la storia: Zaccheo era annoverato tra i più dritti dell’epoca, in quanto ricco, capo dei pubblicani a Gerico e poiché tirava un tiro mancino dopo l’altro in quanto affamato di denaro. Inoltre, votato alla curiosità qual era, aveva anche lui adocchiato quel Gesù di cui tutti parlavano. Un giorno gli ha detto proprio male però: la folla a Gerico era enorme e si dà il caso che Zaccheo fosse troppo basso per riuscire a vedere Gesù, ed allora corse ai ripari e si arrampicò all’albero di sicomoro, così finalmente riuscì a buttare l’occhio su Gesù. Questa sua curiosità gli ha sicuramente cambiato la vita come si deve. Che ne dite, curiosiamo anche noi?

L’Inizio e/o la fine di ogni episodio dei “due minuti con italiano semplicemente” servono a ripassare le espressioni già viste e sono registrate dai membri dell’associazione. Se vuoi migliorare il tuo italiano, anche tu puoi diventare membro. Ti aspettiamo!

 

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.